Regole sulle piste

Norme di comportamento sulle piste da sci, con la slitta o per lo scialpinismo

!

Sicurezza per sciatori e snowboarder

Obbligo del casco

Bambini sotto ai 14 anni sono obbligati per legge a indossare un casco da sci omologato. Se non ne hai uno tuo, puoi noleggiarlo da Rent & Go o Sport Max a Falzeben.
Anche gli adulti non dovrebbero sciare senza casco!

Regole sulle piste

Lo sci e lo snowboard sono discipline sportive che comportano rischi come qualsiasi altra disciplina sportiva. Le regole FIS, relative a sci e snowboard devono essere considerate sintesi del modello ideale di comportamento dello sciatore e dello snowboarder, ovvero coscienziosi, prudenti e diligenti. Essi sono tenuti a conoscerle e rispettarle:

  • Rispetto degli altri: ogni sciatore o snowboarder deve comportarsi in modo da non mettere mai in pericolo l'incolumità degli altri. Sciatori e snowboarders sono responsabili non solo del loro comportamento in pista ma anche delle loro attrezzature e dei loro eventuali difetti, anche se nuove e all'avanguardia.
  • Padronanza della velocità e comportamento: ogni sciatore o snowboarder deve tenere una velocità e un comportamento adeguato alle proprie capacità nonché alle condizioni del terreno, della neve, del tempo e del traffico sulle piste. Gli incidenti sono spesso causati dalla velocità eccessiva, che provoca la perdita di controllo e limita la visuale. Sciatori e snowboarders devono essere in grado di fare le loro evoluzioni senza peró intralciare gli altri. Devono anche essere in grado di fermarsi in qualsiasi momento. Nelle zone affollate e di ridotta visibilità, soprattutto ad inizio/fine pista e nelle aree di partenza degli impianti, gli sciatori e snowboarder si devono muovere lentamente e nelle zone laterali.
  • Scelta della direzione: lo sciatore o lo snowboarder a monte, essendo in posizione dominante ha possibilità di scelta del percorso. É quindi obbligato a tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore o lo snowboarder a valle. Lo sci e lo snowboard sono sport di libera evoluzione dove ciascuno si esprime a suo piacimento, purché nel rispetto di queste regole, in rapporto con le personali capacità, la preparazione fisica e le condizioni generali dell'ambiente. Lo sciatore o lo snowboarder che è davanti ha sempre la precedenza. Se si trovasse dietro e sulla stessa direzione di marcia di un altro sciatore o snowboarder é pregato di mantenere una distanza sufficiente in modo da consentire a chi lo precede uno spazio per muoversi liberamente.
  • Sorpasso in pista: il sorpasso può essere effettuato a monte come a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre a distanza tale da consentire le evoluzioni e i movimenti volontari e involontari dello sciatore o dello snowboarder sorpassato. Lo sciatore o lo snowboarder che effettua un sorpasso è responsabile della sua manovra, e deve effettuarla in modo da non causare nessuna difficoltà alla persona superata. Questa responsabilità è tale per l'intero arco della manovra e vale anche per il sorpasso di sciatore o snowboarder eventualmente fermo sulla pista.
  • Attraversamenti e incroci: lo sciatore o snowboarder che si immette o attraversa una pista o un terreno di esercitazione o allenamento, deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri. Comportamento analogo per lo sciatore che deve osservare la pista dopo ogni sosta. Entrare in pista o ripartire dopo essersi fermati è una situazione che causa spesso incidenti. Sono operazioni da effettuare con molta attenzione per evitare di provocare incidenti e arrecare danni a sé e agli altri. Quando lo sciatore o lo snowboarder si muove lentamente deve fare sempre molta attenzione a quelli più veloci che lo seguono o lo precedono. Lo sci "carving" e lo snowboard permettono di curvare risalendo verso l'alto, in direzione opposta a chi scende. Per effettuare tali manovre è assolutamente necessario fare molta attenzione per non arrecare un danno a se stesso e agli altri.
  • Sosta sulla pista: fatte salve le circostanze di assoluta necessità lo sciatore o snowboarder deve evitare di fermarsi in mezzo alla pista, nei passaggi obbligatori o dove manca una buona e ampia visibilità. In caso di caduta deve allontanarsi velocemente dalla pista, cercando di raggiungere un bordo di essa nel più breve tempo possibile. Se non si è su una pista decisamente molto larga, le soste vanno effettuate sempre, ed esclusivamente, lungo uno dei due bordi pista. Mai fermarsi in posti dove la pista è molto stretta, dove il controllo visivo della pista è complessivamente limitato, oppure dove si rischia di non essere visti da chi sta scendendo.
  • Salita e discesa lungo una pista da sci: lo sciatore o snowboarder che risale una pista devono procedere rigorosamente lungo i bordi di essa. Analogo comportamento deve essere osservato scendendo o salendo a piedi. Procedere in senso inverso alla direzione normale della discesa presenta situazioni e ostacoli imprevedibili e impossibili da avvertire e valutare prontamente. Per gli sciatori e snowboarder queste eventuali impronte profonde possono essere molto pericolose.
  • Rispetto della segnaletica sulle piste: lo sciatore e snowboarder é tenuto al massimo rispetto della segnaletica e delle indicazioni esposte sulle piste da sci. I vari gradi di difficoltà delle piste sono indicati, in ordine decrescente, con i colori "nero", "rosso", "blu" e "verde". Sciatore e snowboarders possono liberamente scegliere la pista che preferiscono. Sulle piste vi sono segnali di direzione e indicazioni di pericolo, rallentamento, passaggio stretto, chiusura, o altro, che devono essere rispettati rigorosamente. Sono installati nell'interesse di tutti, per evitare incidenti a sciatori e snowboarders.
  • Assistenza: in caso di incidente chiunque deve prestarsi al soccorso. Prestare assistenza è un dovere morale che impegna ogni sportivo. Anche se in pista non esiste obbligo legale (c'è un servizio organizzato per il pronto intervento) è necessario impegnarsi, secondo le capacità individuali, per prestare le prime cure, chiamare il pronto intervento, attivarsi per delimitare la zona dell'accaduto e per segnalare la presenza di uno o più infortunati a chi sta scendendo in pista. La Federazione Internazionale auspica il perseguimento penale - analogo al mancato soccorso in occasione di incidente stradale - per chi si sottrae a quest'obbligo, nei paesi dove la legislazione già non lo preveda.
  • Identificazione: Chiunque, sciatore o snowboarder, che sia coinvolto in un incidente in pista, avendo o non avendo responsabilità oppure ne sia stato testimone, è tenuto a fornire le proprie generalità. La relazione di eventuali testimoni è di grande e determinante importanza per la stesura di un corretto rapporto sull'incidente. Ogni sportivo deve avvertire quest'obbligo morale e onesto in forma imperativa. Il rapporto del servizio di pronto intervento e soccorso, assieme al supporto delle testimonianze e quello eventuale di fotografie e riprese videofilmate, può essere di grande aiuto per la determinazione delle eventuali responsabilità civili e penali.

112 - Prestare Primo Soccorso

In caso d‘incidente o bisogno d'aiuto, contattare subito il numero di emergenza 112.
Chi è testimone di un incidente è obbligato a prestare soccorso:

  • Assicurare il luogo dell'incidente: circa cinque fino a dieci metri al di sopra del luogo d'incidente fissare nella neve gli sci incrociati. Se il ferito si trovasse al di sotto di una collina, gli sci vengono collocati sulla collina, così che gli altri sciatori riconoscono al più presto il luogo da evitare.
  • Sgomberare la pista: dopo essersi assicurati che il posto è protetto, può essere forse comunque d'aiuto spostare il ferito dal punto d’incidente al lato della pista – se possibile, per evitare scontri. Se l'infortunato però riporta ferite alla testa è assolutamente vietato muoverlo o spostarlo.
  • Chiamare il pronto soccorso: sulla pista è consiliabile avere sempre con se il telefonino, per fornire informazioni precise del luogo, della persona e delle ferite riportate. NUMERO DI EMERGENZA: 112
  • Prestare soccorso: se ci si trova da soli, la priorità è la sicurezza. Tuttavia se sono presenti più persone, uno può garantire la sicurezza del luogo e chiamare soccorso, mentre un altro si occupa dell'infortunato. Per prima cosa accertarsi se ci sia segno di vita. Se il ferito non dovesse respirare o essere privo di sensi iniziare immediatamente con la rianimazione: massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca. Qui ogni secondo conta. Se i segni vitali del ferito sono stabili ed è cosciente, posizionarlo nella posizione laterale stabile e aspettare i soccorsi. 
  • Non muovere l'infortunato nel caso sia cosciente e lamenti dolori alla schiena, alla nuca o alla testa, potrebbe essere ferito alla colonna vertebrale. Per escludere questo, chiedere cortesemente al ferito se riesce a muovere mani e piedi. Se è in grado di farlo può essere esclusa una ferita grave alla colonna vertebrale e può essere spostato al lato della pista.
  • Ipotermia: in condizioni meteo molto fredde il rischio di ipotermia è molto alto. Lo si può osservare quando la pelle sbiadisce e il ferito diventa insensibie al dolore. Per questo: tenere il ferito sempre al caldo.

Evitare infortuni

L’84% degli infortuni avvengono dopo cadute e non dopo scontri con altri. Per questo è molto importante prepararsi al meglio per evitare infortuni:

  • Una buona condizione fisica è necessaria
  • Le condizioni climatiche devono essere controllate prima di partire
  • Nei primi giorni non affaticare troppo il corpo, si deve ancora abituare allo sforzo fisico e all’altezza
  • Non sopravvalutare le proprie prestazioni, partendo con una velocità troppo alta. Meglio aumentare poco per volta.
  • È consigliabile fare riscaldamento prima della prima discesa. Il rischio di procurarsi una ferita muscolare diminuirà.
  • Tra una discesa e l’atra fare alcune pause e bere abbastanza acqua – non alcol.
  • Essere vestiti in modo adeguato e avere con sé l’attrezzatura giusta è molto importante: casco da sci, protezione e per la schiena e per il polso (quest’ultimo soprattutto per gli snowboarder)
Anche se un incidente sulla pista non può essere escluso completamente, molti infortuni possono essere evitate seguendo queste istruzioni.

!

SICUREZZA SULLA PISTA DA SLITTINO

Attrezzatura necessaria

CASCO - SCARPE CON SUOLA IDONEA - GUANTI - OCCHIALI

Bambini sotto ai 14 anni 
sono obbligati per legge a indossare un casco di protezione omologato. Se non ne hai uno tuo, puoi noleggiarlo da Rent & Go o Sport Max a Falzeben.
Anche gli adulti non dovrebbero slittare senza casco!

Norme di comportamento

Anche sulle piste da slittino valgono le regole internazionali FIS:

  • È permesso slittare solo sulla pista da slittino (vicino alla stazione a monte della Funivia) 
  • Comportamento responsabile e rispetto per gli altri
  • Adeguare la velocità e lo stile di guida alle condizioni della pista. Mantenere una distanza di sicurezza di almeno 8 metri. La responsabilità in caso d’incidente è di chi tampona
  • Rispettare la segnaletica e fare attenzione a incroci con sentieri e piste
  • Sorpasso: solo con buona visibilità, a velocità moderata e con la debita distanza di sicurezza. Non mettere in pericolo gli altri
  • Sosta: solo con buona visibilità
  • Caduta: liberare al più presto la pista, tenere sempre lo slittino, aiutare eventuali feriti
  • Discesa: è vietato slittare sulle piste da sci. Mai scendere con la testa in avanti
  • Salita: risalire sul sentiero pedonale

112 - Prestare Primo Soccorso

In caso d‘incidente o bisogno d'aiuto, contattare subito il numero di emergenza 112.
Chi è testimone di un incidente è obbligato a prestare soccorso:

  • Assicurare il luogo dell'incidente circa cinque fino a dieci metri al di sopra del luogo d'incidente.
  • Sgomberare la pista: dopo essersi assicurati che il posto è protetto, può essere forse comunque d'aiuto spostare il ferito dal punto d’incidente al lato della pista – se possibile, per evitare scontri. Se l'infortunato però riporta ferite alla testa è assolutamente vietato muoverlo o spostarlo.
  • Chiamare il pronto soccorso: sulla pista è consiliabile avere sempre con se il telefonino, per fornire informazioni precise del luogo, della persona e delle ferite riportate. NUMERO DI EMERGENZA: 112
  • Prestare soccorso: se ci si trova da soli, la priorità è la sicurezza. Tuttavia se sono presenti più persone, uno può garantire la sicurezza del luogo e chiamare soccorso, mentre un altro si occupa dell'infortunato. Per prima cosa accertarsi se ci sia segno di vita. Se il ferito non dovesse respirare o essere privo di sensi iniziare immediatamente con la rianimazione: massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca. Qui ogni secondo conta. Se i segni vitali del ferito sono stabili ed è cosciente, posizionarlo nella posizione laterale stabile e aspettare i soccorsi. 
  • Non muovere l'infortunato nel caso sia cosciente e lamenti dolori alla schiena, alla nuca o alla testa, potrebbe essere ferito alla colonna vertebrale. Per escludere questo, chiedere cortesemente al ferito se riesce a muovere mani e piedi. Se è in grado di farlo può essere esclusa una ferita grave alla colonna vertebrale e può essere spostato al lato della pista.
  • Ipotermia: in condizioni meteo molto fredde il rischio di ipotermia è molto alto. Lo si può osservare quando la pelle sbiadisce e il ferito diventa insensibie al dolore. Per questo: tenere il ferito sempre al caldo.

!

REGOLE PER PER LA PRATICA DELLO SCIALPINISMO

Norme di comportamento

  • La pratica dello scialpinismo è permessa solamente negli orari sopra indicati e sul percorso segnalato o sui sentieri pedonali
  • È vietato salire lungo le piste e sul percorso da slittino. La non osservanza di questa norma è sanzionabile
  • Attraversare con prudenza gli incroci con le piste
  • Mantenere le distanze da qualsiasi mezzo a motore e dare sempre la precedenza
  • Utilizzare lampade frontali e indumenti riflettenti
  • Giovedì e venerdì sera la discesa deve avvenire sul percorso segnalato ed entro le ore 23.00
  • La pratica dello scialpinismo avviene a proprio rischio e pericolo


SCARICA IL VOLANTINO INFORMATIVO >
Arrivare
Il tuo tempo libero facilmente raggiungibile.
Contatto
Merano 2000 Funivie Spa
IT00124390212
T + 39 0473 234821
Curioso di notizie?
Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato.
 
Abbonati
 
 
NUOVO: Abbonamento invernale per escursionisti in prevendita
1 ANDATA E RITORNO AL GIORNO CON LA FUNIVIA, CABINOVIA FALZEBEN E SEGGIOVIA PIFFING
Acquista il tuo abbonamento invernale per escursionisti al prezzo di prevendita dal 21.10. - 01.12.2019.
Scopri di più >
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
0/8
-4,6°
0/12
0,0 km/h