Sentiero n. 3 chiuso! Deviazione sul sentiero n. 18A
La palestra preferita <br> dei nostri atleti

La palestra preferita
dei nostri atleti

Chiunque voglia fare attività fisica all'aria aperta e vivere esperienze sempre diverse a contatto con la natura trova a Merano 2000 le condizioni ideali: lunghi sentieri escursionistici e per la corsa in estate e piste da sci di ogni tipo in inverno. Chiunque, anche Omar Visintin, Andreas Reiterer e Peter Kienzl. Particolarmente legati alla "loro" area sciistica ed escursionistica, i tre eccezionali atleti sono della stessa idea quando si tratta di indicare il proprio angolo preferito all'ombra del Picco Ivigna…
OMAR VISINTIN

Età: 32 anni
Discipline sportive: snowboard cross
I suoi principali successi: 2 medaglie ai Giochi Olimpici di Pechino 2022, 6 ori in Coppa del Mondo, 5 argenti in Coppa del Mondo, 5 bronzi in Coppa del Mondo, 5 podi in Coppa del Mondo assoluta, argento in Coppa del Mondo nella gara a squadre, 6 medaglie ai Campionati italiani

"Per me, un'uscita a Merano 2000 è sinonimo di… sport tutto l'anno. In inverno, mi dedico allo snowboard e allo sci alpinismo; in estate, mi cimento sulla via ferrata Heini Holzer o faccio un tranquillo giro a piedi o in bici. Quale che sia la stagione, qui ho la possibilità sia di scatenarmi in sport estremi che di assaporare la quiete della natura. È il contrappunto perfetto al mio fitto calendario di gare.

Il mio angolo preferito a Merano 2000 è… decisamente più d'uno! Da un lato, amo le tante piste da sci, che per me sono al tempo stesso luoghi di allenamento e di svago. Dall'altra, c'è il Picco Ivigna, scenario di magnifiche escursioni estive. Mi piace in particolare l'itinerario che parte dal rifugio Kuhleiten – è l'ideale per staccare la spina e ricaricare le batterie."


ANDREAS REITERER

Età: 28 anni
Discipline sportive: trail running, corsa in montagna
I suoi principali successi: 2 volte campione italiano di trail running (2021 e 2020)
1° posto alle competizioni Großglockner Trail 2021, Stelvio Marathon 2018, Rosengarten Sky Marathon, Südtirol Ultra Skyrace, Maddalene Sky Marathon, Brixen Dolomiten Marathon, 3° posto all'UTCT 100km 2021 in Sudafrica

"Per me, un'uscita a Merano 2000 è sinonimo di… condizioni di allenamento perfette a due passi da casa. L'altitudine e la varietà dei tracciati, che si snodano a volte su terreni ripidi e altre in piano, sono ideali per un trail runner come me. E sebbene io qua ci sia cresciuto, la zona non mi annoia mai. In estate, mi piace esplorarla anche in bici, mentre in inverno non c'è posto migliore per una lunga escursione di sci alpinismo.

Il mio angolo preferito a Merano 2000 è
… il Picco Ivigna. Una montagna impegnativa che dalla cima offre un panorama straordinario e che soprattutto nel tratto finale esige competenze tecniche e buone condizioni fisiche. Chi soffre di vertigini farebbe bene a limitarsi al Piccolo Ivigna. Per me personalmente, una delle esperienze più belle è stata la Ifinger Challenge 2020: mi sono posto l'obiettivo di conquistare il Piccolo Ivigna a passo di corsa – e ce l'ho fatta! Ho completato il percorso in 1h40'. Se ci sono riuscito lo devo anche al sostegno degli abitanti del paese, che quel giorno hanno fatto un tifo sfegatato per me."
Andreas Reiterer_Pitz Alpine Glacier Trail 2020
Peter Kienzl©TV Hafling-Vöran-Meran 2000_Stephan Matzoll
PETER KIENZL

Età: 46 anni
Discipline sportive: ultra trail
I suoi principali successi: 2 volte vincitore della Transgrancanaria 360°, 4K Alpine Endurance Trail 350 km, bronzo al Tor des Géants 330 km, Swiss Alpine 210 km, 2 volte vincitore della S1 Trail - La Corsa della Bora 170 km, oro allo SwissPeaks Trail 2021

"Per me, un'uscita a Merano 2000 è sinonimo di… casa. Tanti vengono qui in vacanza, io ho l'enorme fortuna di viverci. L'ampia area sciistica ed escursionistica di Merano 2000 è a un tiro di schioppo da casa mia. Il che per me significa avere percorsi di allenamento assolutamente splendidi a due passi di distanza.

Il mio angolo preferito a Merano 2000 è… il luogo in cui qui ad Avelengo il sole splende più a lungo: la vetta del Picco Ivigna. Per me, l'itinerario di salita migliore è quello che passa per la cresta sud occidentale e porta direttamente alla cima. È un mix di via ferrata e facile arrampicata, bello dal punto di vista tecnico e magnifico da quello paesaggistico."


IVIGNA MAGAZINE - Storie dell'area vacanza, Pag. 24-29, Associazione turistica Avelengo -  Verano - Merano 2000
Condividi con gli amici

SCOPRI DI PIÚ

Altre idee e suggerimenti per te

©Azienda turistica Scena_Dietmar Denger

Sopra, in alto
in parapendio

Il sole fa capolino da dietro le maestose cime che svettano sopra Merano, dal Re Ortles oltre l’Alta Val Passiria e le Dolomiti. Nella luce dell’alba, il Catinaccio si tinge di morbide tonalità rosate.
AVS Jugend al Monte Catino Dicembre 1958_Archivio foto Ulrich Koessler

Storie
di Maia Bassa

All'epoca, i giovani non avevano accesso a chissà quale offerta per il tempo libero. Però l'AVS – il settore giovanile della sezione Merano offriva tutto ciò che stavano cercando: sport, avventura e libertà.
Tra le vette al <br> levar del sole

Tra le vette al
levar del sole

È un'emozione indescrivibile, che chiunque ami la montagna e la natura dovrebbe provare almeno una volta e che solo un'escursione all'alba può regalare. La luce del mattino resta impressa nella mente.
Arrivare
Il tuo tempo libero facilmente raggiungibile.
Contatto
Merano 2000 Funivie Spa
IT00124390212
meran2000@pec.it
Curioso di notizie?
Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato.
 
Abbonati